Aerotermi ionici: riscaldamento elettrico ad alta efficienza

Green, efficiente, economico.
Il riscaldamento con aerotermi ionici è il futuro del controllo climatico industriale

Per le aziende, la necessità di individuare la soluzione ottimale con cui gestire il microclima interno agli ambienti si fa sempre più urgente.

Dal punto di vista delle regolamentazioni, la richiesta di ottemperare a quanto previsto in termini di sostenibilità ambientale impone di fare scelte green nel caso di unità immobiliari di nuova costruzione o di implementare sostanziali innovazioni in fabbricati preesistenti.

Per quanto riguarda l’efficienza, la sfida del raggiungimento e del mantenimento del comfort climatico in ambienti produttivi prevedono queste criticità: 

  • ampie dimensioni, 
  • altezze considerevoli,
  • scarsa coibentazione.

Guardando alle spese, per un’azienda installare e mantenere in attività un impianto di riscaldamento industriale non può incidere in modo esagerato sul bilancio, quindi un sistema di riscaldamento ad alta efficienza deve necessariamente avere costi contenuti.

Un sistema che possa dirsi green, efficiente ed economico esiste, ed è la soluzione più adatta alle aziende per la gestione e il controllo del microclima, si tratta del riscaldamento ionico.
Partendo dai principi dell’elettrotecnica, con gli aerotermi ionici si realizzano sistemi di riscaldamento ad alta efficienza impiegando unicamente energia elettrica, senza bisogno di avere l’allacciamento alla rete gas delle normali caldaie impiegati nei sistemi tradizionali.

Natural Clima ha ideato, creato e brevettato un aerotermo, cioè un macchinario che produce energia termica servendosi solo di energia elettrica, un sistema sostenibile che lavora con un consumo ridotto di energia e garantisce una temperatura uniforme nei locali nei quali è installato, a prescindere dalle temperature esterne.

Aerotermi ionici: riscaldamento elettrico ad alta efficienza

Il riscaldamento elettrico non è tutto uguale

Quando si dice riscaldamento elettrico, non necessariamente si parla di riscaldamento ad alta efficienza. Non sono certo pochi i sistemi che consentono ad un’azienda di non ricorrere al gas, non tutti però garantiscono una gestione del clima ideale.

I radiatori elettrici, per esempio, hanno una funzione localizzata, generano calore a fronte di un discreto dispendio di energia elettrica, variabile a seconda della tecnologia impiegata. In poche parole si tratta di soluzioni adatte al riscaldamento di piccole porzioni di spazio, per esempio postazioni di lavoro statiche.
Per uniformare la temperatura di un ambiente, rendendola gradevole ovunque, i radiatori elettrici non sono affatto performanti.

Guardando alle pompe di calore – le moderne caldaie elettriche che stanno rivoluzionando il riscaldamento domestico per efficienza e risparmio nei consumi – si può dire che non siano il sistema più adatto ad un ambiente industriale, le cui caratteristiche sono ben diverse da quello di un immobile ad uso abitativo.

Spesso il sistema a pompa di calore è abbinato al riscaldamento a pavimento che, date le metrature, la gestione degli spazi e la natura delle pavimentazioni, non offre un riscaldamento soddisfacente in ambito industriale se non rinunciando ad avere un microclima omogeneo, privilegiando unicamente alcune aree di lavoro, analogamente a ciò che si può ottenere con radiatori elettrici o pannelli radianti, per esempio.

Queste tipologie di impianti sono sostenibili perché evitano di ricorrere al gas, ma non possono dirsi realmente efficienti, nel momento in cui non permettono effettivamente ad avere un controllo sul microclima di un ambiente, perché estremamente vario e disomogeneo in quanto alle temperature interne. A prescindere dal carico di lavoro e dalla spesa, un sistema di riscaldamento industriale basato su radiatori elettrici non sarà mai in grado di ottenere il risultato richiesto, quindi quello del comfort termico, perché per sua natura non risulta adatto a questo tipo di spazi.

Con il riscaldamento ionico, invece, le temperature all’interno di un ambiente produttivo anche di grandi dimensioni come un magazzino o un capannone industriale, risultano omogenee, piacevoli, senza correnti d’aria, senza sbalzi termici e con una distribuzione uniforme nello spazio senza privilegiare postazioni o singoli spazi.

Come funziona nello specifico un sistema di riscaldamento ionico?

L’impianto di riscaldamento ionico, quindi come produce energia termica e come arriva a distribuirla uniformemente nello spazio?

Gli aerotermi ionici sono macchinari che sfruttano i principi dell’accelerazione ionica per scaldare l’aria e diffonderla all’interno di grandi ambienti.

L’aerotermo ionico brevettato da Natural Clima

La soluzione per il riscaldamento industriale degli ambienti produttivi proposta da Natural Clima è un impianto che abbina l’aerotermo VLK Air ad accelerazione ionica e il miscelatore d’aria King per una diffusione dell’aria calda che possa uniformare le temperature nello spazio agendo contro la stratificazione dell’aria.

VLK Air è un aerotermo ionico creato e brevettato da Natural Clima che si propone come un valido sistema di riscaldamento ad alta efficienza per capannoni industriali e ambienti di grandi dimensioni.

Nell’aerotermo è presente un liquido studiato per avere una determinata conducibilità elettrica che si muove all’interno di un circuito chiuso, senza quindi venire in alcun modo disperso e perciò senza bisogno di essere nuovamente immesso all’interno del circuito.

Il circolatore mette in movimento il liquido sospingendolo attraverso il generatore di calore, in cui avviene l’elettrolisi, che come detto è il processo attraverso il quale si ottengono ioni dal passaggio di corrente alternata tra due elettrodi.

Questo è il momento nel quale l’energia del movimento degli ioni genera calore, o per meglio dire si trasforma in energia termica. A questo punto, il grande calore prodotto viene trasmesso all’aria che si scalda notevolmente.

Dall’aerotermo, quindi, l’aria viene diffusa nell’ambiente con un sistema di ventilazione e, con l’ausilio del miscelatore d’aria King arriva ad avere una distribuzione uniforme, senza creare zone con temperature diverse, o correnti d’aria interne più calde.

L’aerotermo VLK Air non necessità di allacciamento alla rete idrica e può essere installato in maniera semplice e veloce, soprattutto se paragonata a quella di altri impianti che, seppur elettrici, richiedono interventi parecchio articolati.

Il sistema di riscaldamento ionico può essere facilmente abbinato a quello di un impianto fotovoltaico per l’approvvigionamento di energia elettrica per ridurre maggiormente l’impatto ambientale nei confronti del pianeta.

Il sistema di riscaldamento ionico che combina l’aerotermo VLK Air al miscelatore d’aria King è la risposta di Natural Clima alle aziende che cercano una soluzione green, efficiente ed economica per la gestione del clima.

Scopri il riscaldamento elettrico con aerotermo VLK

La soluzione di riscaldamento elettrico per gli ambienti produttivi.

Richiedi una consulenza gratuita